Mertens (Depositphotos)

Torna l'Europa League e per il Napoli l'occasione per riscattare il beffardo ko con lo Spartak che ha complicato il girone. Per rimettersi in corsa la squadra di Spalletti non ha altro risultato che la vittoria contro il Legia Varsavia, capolista del raggruppamento a punteggio pieno dopo due vittorie a dir poco episodiche, ma sulla carta la squadra di quarta fascia del girone. I polacchi sono anche in enorme difficoltà in campionato col quart'ultimo posto (a solo due punti di margine dalla zona retrocessione) ed il tecnico Michniewicz salvato per ora dall'esonero solo grazie ai risultati in Europa League. Con la prospettiva della sfida all'Olimpico di Roma, dopo otto vittorie di fila, Spalletti ruoterà abbondantemente l'organico, da un lato per risparmiare parecchi titolari e dall'altro anche per dare minuti importanti a rientranti e seconde linee che saranno preziosi nel corso di questo tour de force.

Le ultime sul Napoli - Spalletti dovrebbe ruotare in maniera massiccia, rilanciando innanzitutto Meret tra i pali; è recuperato Manolas che potrebbe fare coppia con Koulibaly, con Di Lorenzo a destra ed a sinistra - con Mario Rui squalificato e Malcuit infortunato - è probabile l'esordio da titolare di Juan Jesus. In mediana dal 1' potrebbe esserci Demme, in coppia con Fabian che a differenza di Anguissa non ha avuto gli impegni con la nazionale, ed in attacco il ritorno di Lozano ed Elmas dall'inizio, probabilmente con Insigne, alle spalle di Petagna (favorito su Mertens che potrebbe avere i 45' del secondo tempo).

Le ultime sul Legia - Michniewicz dovrebbe confermare il coperto 3-5-1-1 per puntare al contropiede, come fatto già con Leicester e Spartak. Con Boruc infortunato, a Napoli ci sarà il portiere 2001 Miszta, nell'ottica dell'alternanza col 2002 Tobiasz sceso in campo in campionato. In difesa il terzetto Jędrzejczyk, Wieteska, Nawrocki mentre a centrocampo Slisz, Kharatin e Martins con Mladenovic e Johansson ai lati. In attacco Josuè in supporto a Emreli.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Juan Jesus; Demme, Fabian; Lozano, Elmas, Insigne; Petagna. All. Spalletti
Ballottaggi: Fabian-Anguissa/Lobotka 55%-45%, Petagna-Mertens 55%-45%

LEGIA (3-5-1-1): Miszta; Jędrzejczyk, Wieteska, Nawrocki; Mladenović, Slisz, Kharatin, Martins, Johansson; Josuè, Emreli. All. Michniewicz

ARBITRO: Carlos del Cerro Grande (Assistenti: Pau Cebrián Devís, Roberto Alonso Fernández, 4° uomo: Guillermo Cuadra Fernández, VAR: Alejandro Hernández, AVAR: Delajod Willy)