di Matteo Forciniti

Una serata all’insegna della lingua italiana accompagnata da musica, canzoni e balli. Venerdì sera il Circolo Trentino di Montevideo ha ospitato in una cena speciale gli studenti dei corsi di italiano organizzati quest’anno dai circoli in tutto l’Uruguay.

L’appuntamento -che è rientrato nelle attività per la XXI settimana della lingua italiana nel mondo- ha riunito in un clima di festa una settantina di persone all’interno della sede situata nell’elegante zona del Prado e profondamente rinnovata dopo gli ultimi lavori di riqualificazione. Per molti questa serata è stata l’occasione di rincontrarsi dopo le restrizioni provocate dall’emergenza sanitaria nell’ultimo anno e mezzo.

“Con grande gioia ed entusiasmo abbiamo accolto gli studenti dei nostri corsi. Questa è un’attività sempre molto richiesta dal pubblico e a cui teniamo molto” ha spiegato a Gente d’Italia la presidente del Circolo Silvia Norbis. All’evento hanno assistito alunni e professori, membri del consiglio direttivo e soci in “un’atmosfera rilassata per condividere esperienze all’insegna della meravigliosa ricchezza della nostra cultura. Abbiamo preparato con grande cura questa iniziativa che ha visto l’arrivo di nuovi studenti con motivazioni, idee e voglia di integrarsi, una cosa che è sempre molto gradita” ha aggiunto la presidente.

Sono molteplici i corsi che da tempo organizzano i circoli trentini in tutto l’Uruguay che sono destinati tanto ai bambini come ai giovani e ai più adulti distribuiti in diversi livelli. E proprio per assicurare piena continuità che durante gli ultimi periodi questi corsi si sono svolti interamente on line via Zoom in attesa di poter ritornare alla modalità presenziale.

L’incontro di venerdì è stato anche un anticipo di quanto avverrà il 19 dicembre per il 75esimo anniversario del Circolo Trentino di Montevideo. La tanto attesa festa di fine anno che tornerà a organizzarsi questa volta si unirà ai festeggiamenti per il 75esimo compleanno e si svolgerà presso l’Hotel del Prado. Ai partecipanti verrà richiesto il certificato di vaccinazione e sarà autorizzato anche il ballo. 

Per il gruppo trentino, uno dei più attivi oggi all’interno della comunità italiana, il suo 75esimo anniversario rappresenta anche l’opportunità di ribadire uno dei suoi obiettivi più importanti: “Continueremo a offrire il nostro massimo impegno per la diffusione della cultura e della lingua italiana. Attraverso i nostri corsi vogliamo dare un’opportunità a tutti -anche ai bambini, attraverso strumenti divertenti- di avvicinarsi ad una nuova lingua e scoprendo in molti casi le proprie radici. Un’esperienza e un insegnamento senz’altro molto significativo in termini personali”. 

Festa al Circolo Trentino di Montevideo