Lorenzo Insigne con la maglia dell'Italia (Depositphotos)

L’Italia si è un po’ complicata la vita. La truppa di Mancini dopo il pareggio con la Svizzera adesso dovrà vincere per forza a Belfast (dove lo ricordiamo perse la qualificazione al Mondiale del 1958) contro l’Irlanda del Nord. Vincere però potrebbe non bastare. Andiamo con ordine. L’Italia al momento è prima in classifica nel girone C per la qualificazione ai Mondiali. Prima con la Svizzera.

Gli azzurri però possono vantare una differenza reti migliori: undici contro nove. Quindi l’Italia non dovrà solo vincere ma dovrà tenere sotto controllo anche la Svizzera. Svizzera che invece giocherà in casa contro la Bulgaria. Se l’Italia dovesse vincere e la Svizzera no allora sarebbe tutto semplice. L’Italia sarebbe prima e si qualificherebbe senza problemi ai Mondiali. Se l’Italia dovesse vincere e la Svizzera anche allora a decidere sarà la differenza reti. In caso di parità nella differenza reti però passerebbe la Svizzera.

Quindi l’Italia anche nella vittoria dovrebbe riuscire a mantenere il vantaggio nella differenza reti. Se l’Italia non dovesse vincere allora dipenderà tutto dal risultato della Svizzera. Se non dovesse arrivare prima l’Italia allora, come già successo contro la Svezia alla scorse qualificazioni, si dovrebbe giocare tutto ai play off.