foto: depositphotos

Il professore Romano Prodi chiude definitivamente la possibilità di una sua candidatura al Quirinale e lo fa anche con un pizzico di ironia. "Io al Quirinale? Il prossimo anno quando si eleggerà il presidente della Repubblica avrò 83 anni: 83 + 7 fa 90. E secondo le statistiche mi sembra una sfida alla provvidenza”. Prodi ha poi aggiunto una motivazione più prettamente politica ma anche tecnica, ”Non credo di essere una persona che sia accettata da entrambi le parti. Non lo sono assolutamente perché ho sempre avuto una mia idea molto precisa di centrosinistra, riformista, e ho combattuto due volte con Berlusconi e il centrodestra. I conti li so fare, non arriverei neanche a un terzo dei voti”. Nel centrosinistra, relativamente alla corsa al Quirinale, è poi intervenuto anche il segretario del PD, Enrico Letta, “Leggo retroscena sui giornali su quel che penserei o farei sul Quirinale. Oggi che avrei scelto Draghi, ieri che avrei incontrato Giorgia Meloni, ieri l’altro Non c’è nulla di vero”.