Papa Francesco (foto deposiphotos)

Nel corso di un’intervista rilasciata ai quotidiani ‘La Repubblica’ e ‘La Stampa’ Papa Francesco è tornato a parlare dell’intervento chirurgico subito nello scorso luglio: “Grazie a Dio sto bene. Zoppico solo un po’ perché si sta rimarginando la cicatrice dell’operazione, non sono più un ragazzino, ma sto bene”. Tanto è vero che nel nuovo anno sarà spesso in movimento: “Ho già compiuto due viaggi apostolici internazionali: a Budapest e in Slovacchia a settembre, e a Cipro e in Grecia a dicembre, tornando nel campo rifugiati di Lesbo, dove abbiamo toccato una piaga dell’umanità; e poi, sono andato ad Assisi. E altri viaggi ne farò, se il Signore vorrà, nel 2022″. Il Pontefice ha parlato anche di quando, da bambino, trascorreva il Natale in Argentina: “Mi preparo bene, perché il Natale è sempre una sorpresa. È il Signore che viene a visitarci, e io vivo questo arrivo con la mistica dell’Avvento: aspettare un po’ di tempo e predisporsi per incontrare Dio, che rinnova tutto in bene. E poi amo tanto le canzoni natalizie, che sono piene di poesia”.