Silvio Berlusconi (foto depositphotos)

Corsa per il Quirinale: il centrodestra si schiera, compatto, per la candidatura di Silvio Berlusconi ritenendola "figura adatta a ricoprire, in questo frangente difficile, l'alta carica di Capo dello Stato con l'autorevolezza e l'esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono". Lo hanno spiegato i partiti stessi della coalizione, in una nota congiunta diramata al termine del vertice che li ha visti protagonisti, questo pomeriggio, nella cornice di Villa Grande a Roma.

LE FORZE PRESENTI AL VERTICE
Nel comunicato si sottolinea che il vertice "è servito a ribadire "l'unità d'intenti del centrodestra". Alla riunione hanno partecipato lo stesso Berlusconi, Matteo Salvini (Lega) e Giorgia Meloni (FdI), oltre a Ignazio La Russa, Antonio Tajani, Gianni Letta (Forza Italia), Luigi Brugnaro (Coraggio Italia), Lorenzo Cesa (Udc) e Maurizio Lupi (Noi con l'Italoia).

LE CARATTERISTICHE DEL FUTURO PRESIDENTE
Sempre da quanto si legge nella nota "la figura del nuovo Presidente della Repubblica deve garantire l'autorevolezza, l'equilibrio e il prestigio internazionale di chi ha la responsabilità di rappresentare l'unità della Nazione". Caratteristiche, appunto, che la coalizione di centrodestra ritiene di aver individuato nello storico fondatore di Forza Italia.

LETTA: UNICA GUIDA E' INTERESSE GENERALE
"Il clima di serenità e di valutazione degli interessi generali del bene comune, prima di tutto, deve essere la guida per tutti quelli che hanno la responsabilità, il compito di eleggere il capo dello Stato. Spero che si possa svolgere in questo clima di serena partecipazione, di armonia, di impegno comune per il bene comune" il commento di Gianni Letta, espresso in mattinata, dopo aver lasciato la basilica di Santa Maria degli Angeli dopo il funerale di David Sassoli.

SALVINI: CENTRODESTREA PUO' FARE LA SUA PARTITA
"Per 30 anni è stata la sinistra a dare le carte, ad oggi il centrodestra ha la possibilità di fare la sua partita al Quirinale. Nessuno può dire a chi è stato Presidente del Consiglio per tre volte 'Berlusconi no, tu no'. Al lavoro per ridare all'Italia un'immagine di efficienza" ha commentato, a caldo, il leader del Carroccio, Matteo Salvini, al Villaggio Olimpico a Roma.