(foto di repertorio depositphotos)

Avrebbe ucciso la moglie al culmine di una lite e, in confidenza, l’avrebbe detto al suo datore di lavoro l’operaio di origine marocchina, che nella tarda serata di sabato avrebbe soffocato a morte la consorte. E’ accaduto a Motta Santa Lucia, in provincia di Catanzaro, dove – grazie alla denuncia del datore di lavoro – l’uomo è stato fermato. L’autore dell’omicidio è un marocchino di 49 anni: fermato.