Depositphotos

Nel 2021 i prezzi al consumo sono tornati a crescere con una media annua dell’1,9%: si tratta dell’aumento più ampio dal 2012 (+3,0%). Secondo i dati Istat, dopo la flessione del 2020, la ripresa dell’inflazione è stata trainata soprattutto dall’andamento dei prezzi degli energetici (+14,1%).

CRESCE IL PREZZO DEL ‘CARRELLO DELLA SPESA’
Così come corrono i prezzi del cosiddetto “carrello della spesa”. Secondo le ultime rilevazioni a dicembre i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona sono passati da +1,2% a +2,4%.

LA VALLE D’AOSTA LA REGIONE PIÙ CARA D’ITALIA
La Valle d’Aosta è la Regione più cara d’Italia. Questo è quanto emerge dai dati elaborati dall’Istat e riportati dall’Unione nazionale consumatori. Nella regione alpina, infatti, l’inflazione è più del doppio rispetto alla media annuale (4,2%), con un aggravio medio a famiglia pari a 1.068 euro.