Brahim Diaz (Depositphotos)

Si chiude senza reti la semifinale d’andata di Coppa Italia tra Milan e Inter. Derby segnato dalla paura di perdere a San Siro, anche perché i responsabili della Lega si sono “dimenticati” di aggiornare la regola sui gol in trasferta, che nella competizione tricolore – unico caso in Europa – valgono ancora doppio.

Milan preoccupato soprattutto di non scoprirsi, dunque, e Inter che ha confermato ancora una volta di attraversare una fase di difficoltà in attacco: quarta partita senza reti per gli uomini di Inzaghi dopo Liverpool, Sassuolo e Genoa. 

Tra i piedi di Saelemaekers nel primo tempo l’occasione più ghiotta dell’intera partita, con Handanovic bravo a rimediare a un precedente errore. Poi tanti scontri e altrettanti sbadigli, con Romagnoli costretto a uscire per infortunio. Ad aprile il ritorno: al Milan basterà un pareggio con reti per approdare in finale.