di ROBERTO ZANNI
Calgary è la città di Alberto Tomba. L’ex grande campione bolognese degli sci lì vinse due ori, gigante e slalom alle Olimpiadi del 1988. E la metropoli dello stato di Alberta, oltre 1.300.000 abitanti, la terza più grande del Canada, si può dire che in Italia è conosciuta soprattutto per aver ospitato quella edizione dei Giochi. Da quei giorni sono passati ormai 34 anni, ma ora Calgary, almeno tre volte la settimana diventerà sempre più familiare al pubblico italiano. Infatti la linea aerea WestJet sabato 7 maggio ha inaugurato la tratta Calgary-Roma, prima volta in assoluto di un collegamento diretto tra le due città, mentre il volo di ritorno è partito da Fiumicino il giorno dopo, domenica 8. Nell’alta stagione sono previsti tre decolli alla settimana da entrambi gli aeroporti e il taglio del nastro di questo nuovo volo è stato accolto in maniera entusiastica, non solo perchè si tratta di una prima volta storica, ma anche, anzi soprattutto, in quanto ricco di significati. “Aspettavamo questo momento da due anni – ha spiegato Angela Avery vice presidente esecutivo di WestJet – una incredibile pietra miliare, sia per noi che per i nostri viaggiatori. Siamo davvero entusiasti di poter fornire ai canadesi occidentali una maggiore connettività con la capitale italiana. Allo stesso modo siamo euforici di poter portare ospiti da Roma, potranno visitare il Canada e rappresentare un assist importante per la ripresa dell’industria del turismo, vitale per il nostro Paese”. Questo nuovo servizio completa gli investimenti per il potenziamento della compagnia aerea nell’unire lo stato di Alberta con l’Europa arrivato a un +43% rispetto al 2019. Infatti Roma (che doveva essere attivato nel 2020, ma poi posticipato causa pandemia) si va ad aggiungere a Parigi, Dublino e i due aeroporti di Londra, Heathrow e Gatwick che, tutti insieme, saranno in grado di incrementare il turismo della regione grazie a voli diretti senza scalo. “WestJet continua a essere una storia di successo dell’Alberta – ha affermato Jason Kenney, Premier dello stato – questo nuovo collegamento diretto con Roma creerà nuove opportunità per i nostri cittadini di vedere il mondo e la continua crescita di WestJet rappresenta un altro segno della nostra ripresa con il settore turistico che si è ritrovato dopo due anni difficili”. Accoglienza entusiastica ovviamente anche a Roma per questo nuovo collegamento. “Siamo lieti di dare il benvenuto a WestJet a Roma – ha dichiarato l’ing. Ivan Bassato, direttore airport management di Fiumicino – il lancio di questa tratta rappresenta il risultato di una lunga collaborazione e partnership con WestJet e segna una tappa importante verso lo sviluppo della connettività tra Italia e Canada. Con oltre un milione di passeggeri in volo tra i due Paesi nel 2019, il mercato canadese conferma la sua attrattiva come uno dei principali a lungo raggio. Il nuovo volo garantirà ai passeggeri canadesi il pieno accesso a Roma e attraverso il nostro hub al mercato italiano e mediterraneo in generale, mentre chi viaggerà da Roma a Calgary avrà finalmente l’opportunità di volare direttamente nel cuore del Canada centrale ed esplorare nuove opzioni per le meraviglie della costa occidentale americana”. E il lancio di questa nuova tratta arriva anche in occasione di un compleanno importante per le relazioni diplomatiche tra Canada e Italia. “Sono lieta di accogliere questo nuovo volo – ha sottolineato Elissa Golberg, ambasciatrice del Canada in Italia – consentirà la crescita dei legami tra i due Paesi e rappresenta una dimostrazione tangibile del desiderio condiviso di andare avanti insieme in questo importante anno che segna il 75º anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi”.