Doveva essere inaugurato prima della pandemia, poi i rinvii causati dal Covid hanno solo ritardato l’apertura della più grande discoteca di New York: Musica finalmente lancerà le sue note questo fine settimana. Oltre 2.300 metri quadrati di superficie, a Manhattan, ‘Musica’ è il frutto di un’idea del guru dell’hospitality Giuseppe Cipriani e uno dei guru della vita notturna italiana, l’imprenditore Tito Pinton. “Credo che New York – ha dichiarato Cipriani – abbia bisogno di una ventata di energia, calore, ottimismo e spero che ‘Musica’ riporti le persone sulla pista da ballo per un po’ di divertimento e intrattenimento elettrico”. Cipriani, della celeberrima famiglia italiana che partì con il leggendario Harris Bar di Venezia, ha appena aperto sempre nella Big Apple Casa Cipriani, a dimostrazione di quanto si punti sulla ripresa della metropoli americana. “Non è solo una discoteca – ha aggiunto Pinton – ma un movimento internazionale in continua evoluzione che mira a offrire esperienze coinvolgenti e innovative attraverso una proposta artistica d’avanguardia”. La serata d’inaugurazione includerà performances curati dalla regina della vita notturna Susanne Bartsch e Nic Fanciulli come dj. Quella di New York è la seconda disco firmata Cipriani, l’originale è a Riccione, mentre la sede attuale di Manhattan in precedenza, dal 2014 al 2017 è stata occupata dalla ‘Space Ibiza’. Si tratta del ritorno dei mega club nella Grande Mela. ‘Nebula’ grande comunque meno della metà di ‘Musica’, che si estende su tre piani è stata inaugurata lo scorso settembre e solo un esempio, l’altro martedì ha visto file incredibili per uno spettacolo di Jason Darulo che in precedenza si era esibito, sempre con grande successo di pubblico, in un altro noto locale il ‘Whitney Gala’.