Foto Depositphotos

Una nuova stretta contro le ONG in Nicaragua. L’ha annunciato Gustavo Porras, presidente della Asamblea de Nicaragua, il quale ha specificato che l’esecutivo del Paese centro americano sta lavorando per la messa in atto di nuove misure con l’obiettivo di cancellare lo status delle organizzazioni non governative per aver infranto la legge.

Secondo quanto riportato da diversi mezzi di comunicazione, si tratterebbe di un progetto simile a quello che è stato portato avanti nei confronti di alcune organizzazioni ‘sociali’ a cinque delle quali sono stati concessi non più di 90 giorni per cambiare regime. Secondo Porras in Nicaragua ci sono 7.000 organizzazioni senza fine di lucro che sono inadempienti con il governo.

Secondo il quotidiano ‘La Gaceta’ già sei sarebbero le ONG ‘cancellate’ dal governo di Managua tra le quali anche l’italiana Terre des Hommes Italia-ONLUS, che ha la propria sede a Milano e che è stata fondata nel 1989, diventando, come si legge nella website, fondazione nel 1994, dedicata in particolare ai temi dell’infanzia con progetti che nell’ultimo anno hanno toccato 22 paesi nel mondo.