Un contenitore di sport, un palinsesto ampio. Con il suo carico di emozioni torna la Settimana del Mare, giunta alla terza edizione. Il Vesuvio sullo sfondo, il sole che riscalda il Golfo con i suoi raggi e gli atleti intenti a regatare, nuotare e giocare. La locandina dell’evento sintetizza perfettamente lo spirito della manifestazione.

Pallanuoto giovanile e master le conferme, spazio ancora una volta alla rassegna paralimpica, con il nuoto in acque libere e la canoa polo ad allargare la dimensione dell’evento, che si svolgerà al Circolo Rari Nantes Napoli. E si dilata anche il tempo del suo svolgimento da lunedì 20 giugno a venerdì 8 luglio. Mai così ampia la durata della kermesse, ideata da Andrea Scotti Galletta, Fabio Galasso e Simone Mulazzani, insieme a Gennaro Mattiello.

Santa Lucia. La presentazione della Settimana del Mare 2022 sabato 18 giugno allo ore 9 alla Rari Nantes Napoli. Interventi di Emanuela Ferrante, assessore allo sport e alle pari opportunità del Comune di Napoli, Sergio Roncelli, presidente Coni Campania, Carmine Mellone, presidente Cip Campania, Achille Ventura, presidente Canottieri Napoli, Rodolfo Vastola, direttore tecnico della Nazionale italiana di canoa polo, Luca Piscopo, consigliere nazionale Fin e coordinatore tecnico delle Fiamme Oro. A fare gli onori di casa Vincenzo Volpe, presidente del club luciano.

Discipline. Non varia il format della pallanuoto con i quattro tornei (under 12, 14, 16 e 18), dedicati a Mario Occhiello, Mario Vivace, Mario Scotti Galletta e Paolo De Crescenzo, ai quali si sommano i due memorial Checco Mazza e Lello Rosiello. Per ogni categoria è prevista la targa Fair Play, in ricordo della compianta Nadia, madre dei fratelli Angelone, scomparsa di recente. Tanto atteso, infine, il triangolare di pallanuoto paralimpica, che sarà disputato tra Centro Sportivo Portici, Dhea Sport ed Expert Napoli Lions Ability.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa tempesta perfetta