Variante Omicron (foto Depositphotos)

Sono stati 24.747 i casi ieri in Italia secondo il bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute. Registrati altri 63 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 100.959 tamponi, il tasso di positività è al 24,5%. In calo i ricoveri in terapia intensiva (-7) e nei reparti di area non critica (-341). Secondo il professor Fabrizio Pregliasco, ieri ospite al programma ‘Un giorno da pecora’, ci sarà il picco di contagi da Omicron 5 a fine luglio e poi una nuova variante covid in autunno-inverno.

“Temo che prima o poi Omicron 5 ce la faremo proprio tutti, è un disastro. Sfugge a chi è guarito e sfugge un po’ in termini di infezione anche ai vaccinati. E’ vero, il virus di Omicron è un po’ più buono rispetto agli originali. Il problema è che c’è un rischio di ulteriore incremento dei casi, che riteniamo sottostimati.