Mario Draghi (foto depositphotos)

Putin non deve vincere. Perché se l’Ucraina perde, tutte le democrazie perdono. Noi restiamo uniti a sostegno dell’Ucraina”. Lo ha detto ieri il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un passaggio del suo intervento alla sessione del G7, in corso a Schloss Elmau, in Baviera. “Voglio ringraziare il presidente Zelensky per il benvenuto eccezionale a Kiev. Siamo uniti con l’Ucraina” ha detto ancora il premier, ricordando la sua visita un Ucraina. Poi: se Kiev dovesse uscire sconfitta dalla guerra con la Russia “sarà più difficile sostenere che la democrazia è un modello di governo efficace” ha argomentato ancora l’inquilino di Palazzo Chigi.

“La decisione di dare all’Ucraina lo status di candidato per l’Ue è importante per l’Ucraina ma anche per l’Unione Europea che ha mutato in modo profondo il suo atteggiamento verso i Paesi vicini” ha detto ancora Draghi lanciando poi con un appello: “serve un tetto al prezzo del gas”.