Depositphotos

Siamo giunti al 132esimo giorno di guerra in Ucraina. Tutti gli aggiornamenti in diretta, ora per ora, dal conflitto e con le dichiarazioni dei protagonisti.

AGGIORNAMENTO ORE 19:30. A margine dell’incontro con Mario Draghi il presidente turco Erdogan ha parlato della questione grano: “I nostri negoziati per un corridoio nel Mar nero vanno avanti. Al momento non abbiamo una crisi su questo ma in Africa c’è un grandissimo problema. Per questo speriamo ci sia un accordo tra Russia e Ucraina, anche sotto l’ombrello Onu. Cerchiamo di arrivare a un risultato tra dieci giorni”.

AGGIORNAMENTO ORE 17:00. Ancora missili russi sul mercato di Sloviansk, nell’Ucraina dell’est. Il bilancio, secondo le autorità di Kiev, è di due morti e sette feriti. Il sindaco Vadym Lyakh ha prima invitato i residenti a rimanere nei rifugi, poi ha chiesto loro di fuggire per sottrarsi alle bombe.

AGGIORNAMENTO ORE 12:00. Ucraini all’attacco ai confini della regione russa di Kursk. A riferirlo su Telegram è il governatore Roman Starovoit. Bombardato il villaggio di Markovo, sotto attacco di artiglieria l’insediamento di Tyotkino.

AGGIORNAMENTO ORE 9:00. Kiev fa sapere che per la ricostruzione serviziano più di 750 miliardi di dollari. “La rinascita andrà oltre le mura distrutte: l’Ucraina deve diventare il Paese più libero, moderno e sicuro d’Europa” ha detto il presidente Volodymyr Zelensky.