L'ambasciatore De Chiara

L’Ambasciata d’Italia in Messico ha organizzato una conferenza sul rapporto fra settore privato e mutamenti climatici. L’evento, dal titolo “Settore privato e cambiamento climatico: come partecipare in forma attiva alla transizione energetica globale?”, si è svolto il 20 luglio a Città del Messico.

Fra gli argomenti discussi, l’impatto del cambiamento climatico sul settore privato e l’adozione di criteri di sostenibilità nei processi produttivi che definiranno sempre più le condizioni di concorrenza fra le imprese. Scopo della conferenza, anche quello di fornire indicazioni pratiche su come il settore privato può partecipare attivamente alla transizione energetica globale e promuovere lo sviluppo sostenibile. Per l’ambasciatore Luigi De Chiara, l’Italia “vuole profilarsi sempre più in Messico nel settore dell’economia verde e circolare dove esistono enormi opportunità”.

La conferenza, ha osservato, è stata “molto tempestiva e di attualità, considerato l’annuncio delle autorità statunitensi sull’avvio di una procedura contro il Messico sulla sua politica energetica ai sensi dello USMCA (Accordo Stati Uniti-Messico-Canada) e fa seguito allo svolgimento la scorsa settimana a Leon della prima edizione della Fiera ECOMONDO di Italian Exhibition Group di Rimini”. Al dibattito, sono, fra gli altri, intervenuti Alicia Bárcena, segretaria esecutiva della Commissione economica per l’America latina (Cepal), e Simone Lucatello, membro del Gruppo di esperti dell’Onu sul cambiamento climatico (IPCC).