(foto di repertorio depositphotos)

Una devastante ondata di maltempo sta flagellando la Campania dalle prime ore di domenica. Impressionanti le immagini dal Casertano, dall'area vesuviana, da Capri, Ischia e dalla stessa Napoli, con strade trasformate in fiumi e torrenti.

A San Giorgio a Cremano, la città alle porte del capoluogo dove nacque Massimo Troisi, il maltempo ha provocato l'allagamento di un sottopasso e il crollo di un muro tra due parchi. Forti disagi pure a Capri, dove si registrano lunghe code agli imbarchi.

Strade bloccate, alberi caduti e scuole chiuse in diversi comuni del Casertano, a cominciare dalla stessa Caserta: chiusa per precauzione la galleria della Reggia, mareggiate segnalate anche sul litorale domizio.

Il livello d'allerta arancione è stato prolungato dalle sei fino alla mezzanotte di lunedì. Scuole chiuse - quelle non già adibite a seggio elettorale - a Napoli e in diversi altri comuni della regione.