(foto Depositphotos)

Il Consiglio europeo straordinario tra i ministri dell'Energia dell'Ue ha trovato l'accordo sulle misure di contrasto al caro energia, ma non ci sono ancora sviluppi riguardo il tetto al prezzo del gas.

E' quanto annunciato dalla Repubblica Ceca, che detiene la presidenza di turno. Tra gli Stati membri al momento c'è infatti una spaccatura: Italia e Francia spingono per un "price cap" generalizzato, mentre la Germania frena definendo la misura una "sanzione" sul gas russo.