(foto depositphotos)

Costa carissimo alla seconda linea azzurra Sara Tounesi il morso dato a un'avversaria nel corso della partita dei Mondiali donne di domenica scorsa ad Auckland contro il Giappone (21-8 per l'Italia).

Infatti il comitato disciplinare del torneo ha deciso di comminare una squalifica di 12 partite alla Tounesi, riconosciuta colpevole di aver commesso "un gesto del tutto antisportivo".

Secondo il comitato presieduto da Christopher Quinlan, composto anche dall'ufficiale giudiziario Brenda Heather-Latu di Samoa e dall'ex membro di mischia degli All Blacks Ofisa Tonu'u, "dopo aver considerato tutte le prove e il filmato dell'azione, la giocatrice italiana ha morso quella giapponese, infrazione che meritava un cartellino rosso, e di conseguenza ha accolto il reclamo. Il comitato ha deciso che la squalifica appropriata fosse di 18 partite, ma viste le attenuanti ha ridotto la sanzione a 12". Tounesi salterà quindi il quarto di finale di sabato contro la Francia più altre undici partite della Nazionale.