Washington, il Congresso Usa (foto depositphotos)

Fumata nera, l'ennesima, per l'elezione del nuovo speaker della Camera Usa. Il successore di Nancy Pelosi non sarà Kevin McCarthy, bocciato per la terza volta di fila: non ha raggiunto il quorum.

I democratici, infatti, hanno votato tutti per il loro leader Hakim Jeffries, che ha raccolto 212 preferenze. I 222 repubblicani, invece, si sono divisi tra McCarthy (202) e il "falco" Jim Jordan, trumpiano di ferro, che ha incassato 20 voti.

Aumentano le possibilità, insomma, che possa essere eletto un candidato alternativo, italo-americano proprio come Nancy Pelosi: il deputato Steve Scalise.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome