Depositphotos

Una ventina di bare e 80 urne sono finite in un torrente in seguito al cedimento di un'ala del cimitero. È accaduto a S. Agata dei Goti, in provincia di Benevento. "Quell'ala del cimitero franata – commenta il sindaco di S.Agata dé Goti, Salvatore Riccio – insisteva su un torrente 'a secco' che con le abbondanti piogge delle ultime ore è tornato a colmarsi di acqua che probabilmente hanno causato il cedimento".

Le parole del deputato di Forza Italia Francesco Maria Rubano

"Quanto accaduto a Sant'Agata de' Goti – dichiara in una nota Francesco Maria Rubano, deputato di Forza Italia – è a dir poco agghiacciante. Esprimo alla città e ai suoi cittadini la mia più totale vicinanza. Sto seguendo da vicino la vicenda e ho già sentito il prefetto, il sindaco Riccio e la consigliera comunale Fusco. Mi auguro che quanto prima sia ripristinata la situazione e che si ponga rimedio a questa catastrofe, che tocca i cuori di tante famiglie colpite nei loro affetti più cari. Se, come viene riportato, la zona era da tempo monitorata vogliamo chiarezza su quanto accaduto, perché scene macabre e irriverenti come queste non accadano mai più".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome