Elezioni in Venezuela, la maggioranza dei paesi membri dell'Organizzazione degli stati americani (Osa) annuncia la protesta. L'ente panamericano ha approvato a fine febbraio un progetto di risoluzione per chiedere a Caracas di rivedere la data delle elezioni e consegnare un calendario elettorale che permetta "elezioni libere, giuste e credibili", con la partecipazione "di tutti gli attori politici, con osservatori internazionali indipendenti e un Consiglio nazionale elettorale autonomo".

DOCUMENTO APPROVATO CON LARGA MAGGIORANZA
Il documento, presentato dalle delegazioni di Argentina, Brasile, Messico, Panama, Santa Lucia e Stati Uniti, è stato approvato con 19 voti favorevoli, uno in più della maggioranza dei 36 paesi aderenti al blocco. Cinque sono stati i voti contrari e otto gli astenuti, mentre due paesi non erano presenti al voto. A favore del progetto di risoluzione Argentina, Bahamas, Barbados, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Stati Unti, Guayana, Guatemala, Honduras, Giamaica, Messico, Panama, Paraguay, Peru', Uruguay e Santa Lucia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome