Luiz Inacio Lula da Silva

Con un'ordinanza, la Corte suprema del Brasile (Stf) ha garantito all'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva che non potrà essere arrestato, almeno fino al 4 aprile, data in cui il plenum tornerà a riunirsi. La notizia è stata diffusa dal quotidiano brasiliano "O Globo". La Corte ha proibito che il giudice federale Sergio Moro determini il fermo dell'ex capo dello stato anche nel caso in cui la Corte d'appello di Porto Alegre dovesse rigettare il ricorso presentato dai suoi legali.

IL 4 APRILE LA DECISIONE DELLA CORTE
Il 4 aprile il Stf giudicherà la richiesta di Habeas Corpus preventivo presentato da Lula e deciderà se l'ex "presidente operaio" potrà ricorrere in libertà alla condanna. La decisione del Stf va contro le indicazioni della Procura generale della Repubblica (Prg), che si era espressa contro l'analisi dell'habeas corpus anche contro la concessione dell'ordinanza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome