Martedì 23 ottobre 2018, alle ore 18, nella Sala Fanfani dell'IILA, si presenta il libro “Storia di un torbido amore” di Horacio Quiroga, Edizioni Intermezzi 2018.

Alle parole di saluto dell'Ambasciatore dell'Uruguay in Italia, Gastón Lasarte, seguiranno gli interventi di Stefano Tedeschi, docente di Lingua e Letterature ispanoamericane alla Sapienza Università di Roma; Elisa Montanelli, traduttrice del libro; Manuele Vannucci, editore di Intermezzi; Serena Talento della rivista letteraria Grafias. Coordina Sylvia Irrazábal, Addetta Culturale dell'Ambasciata dell'Uruguay in Italia.

Horacio Quiroga (Salto, 1878 - Buenos Aires, 1937) è considerato il fondatore del racconto ispanoamericano ed uno dei più importanti autori di racconti in assoluto. Tra le sue opere principali figurano: "Racconti di amore, di follia e di morte" del 1917, "Racconti della foresta" del 1918, "Anaconda" del 1921, "Gli Esiliati" del 1929, "L'Aldilà" del 1935.

"Storia di un torbido amore", il primo romanzo scritto nel 1908, viene pubblicato in Italia, per la prima volta, da Intermezzi Editore. In questo romanzo si ritrovano temi ricorrenti in tutte le sue successive pubblicazioni: l’amore, l’essere umano, la città in contrapposizione alla natura, la follia. Il romanzo ha inizio con il ritorno del protagonista a Buenos Aires, dopo un anno e mezzo di assenza e di vita vissuta in campagna lontano dalla città. Quiroga ha la forza e la capacità di presentare una storia delicata, come lo è il primo amore di ognuno di noi: come ogni essere umano è confuso quando è messo di fronte a situazioni e a cose che non riesce a toccare, né a comprendere, né ad apprezzare pienamente. I temi dell'interiorità, della gelosia, del dolore psichico e fisico, tutti collegati al tema principale, l’amore, emergono in questa opera con forza impressionante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome