Guidano sempre i romeni ma sono in calo, mentre c'è da registrare il clamoroso boom dei nigeriani, cresciuti in un anno del 58,4 per cento. L'Istat, nel suo rapporto sulle iscrizioni anagrafiche dall'estero registrate nel 2017, fotografa il quadro dei nuovi afflussi in Italia.

Gli immigrati in quell'anno solare sono stati più di 343mila, con un +14 per cento rispetto al 2016. Di questi, oltre 301mila sono stati stranieri e di questi ben 43mila sono arrivati dalla Romania, in calo però - del 3,9 per cento - rispetto ai dodici mesi precedenti.

In aumento i nigeriani, come detto, e i marocchini (+7,1 per cento). Soltanto 11mila, con un calo del -9 per cento, i nuovi arrivi dalla Cina. In tutte le regioni l'immigrazione prevalente è stata quella della Romania tranne che in Campania (bengalesi), Friuli Venezia Giulia (pakistani), Sardegna e Molise (nigeriani).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome