Cinquantamila euro di multa all'Associazione Rousseau. Li ha comminati il garante della privacy, che ha rilevato "importanti vulnerabilità" nella piattaforma di voto elettronico utilizzata dal Movimento Cinque Stelle per le sue consultazioni.

Secondo quanto stabilito dal garante, Rousseau e i suoi gestori dovranno adempiere alle correzioni e alle richieste entro un periodo compreso tra dieci e 120 giorni, onde garantire agli iscritti - e agli italiani, visto che ormai la piattaforma è diventata strumento decisionale - la necessaria trasparenza e sicurezza.

Casaleggio e il suo staff promettono di cambiare rotta. "Abbiamo già recepito i rilievi", assicura Enrica Sabatini, braccio destro del plenipotenziario grillino e socia dello stesso Rousseau. Piccolo aneddoto curioso: nel giorno delle ultime Europarlamentarie pentastellate, Davide Casaleggio ha sporto denuncia in procura contro alcuni profili clonati di iscritti alla piattaforma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome