(Foto Depositphotos)

Convocato a seguito della bufera sulle nomine in magistratura, Pasquale Grasso, presidente dell'Associazione nazionale magistrati, si è dimesso. Lo confermano fonti dell'Anm. L'annuncio è arrivato durante la riunione del direttivo centrale a Roma.

"Convenienti fraintendimenti della mia condotta", questa la motivazione della sua scelta. "Vi ho ascoltato e compreso. Lo faccio serenamente, dicendo no a me stesso. Nel ricordo di un grande intellettuale del passato, che affermava che i moralisti dicono no agli altri, l'uomo morale dice no a se stesso".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome