Oltre al basket, maschile e femminile, anche gli altri grandi sport professionisti a squadre americani hanno visto protagonisti atleti italiani. Pur se non sono mai arrivati al titolo, hanno comunque scritto un pezzo di storia. Nel baseball ci sono stati sette atleti nati in Italia a giocare nella MLB. Il primo fu Lou Polli, nativo di Baveno (oggi nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola) e c'è stato anche chi, come Hank Biasatti, originario di Beano in provincia di Udine, giocò sia a baseball che a basket.

Biasatti tra l'altro, proprio con la maglia degli antenati dei Raptors, i Toronto Huskies, disputò quella che fu la prima partita della NBA, l'1 novembre 1946. Nel football americano, NFL, si deve ricordare Leo Nomellini, nato a Lucca il 19 giugno 1924 diventato poi una stella dei San Francisco 49ers. Ma la particolarità di Nomellini fu che, ribattezzato 'The Lion', diventò anche un campione di wrestling.

Anche in uno sport che non ha grandissime tradizioni in Italia, l'hockey su ghiaccio, ci sono stati due giocatori protagonisti nella NHL. Il primo Nelson Flavio Debenedet, nato a Cordenons in provincia di Pordenone, che nel 1971 fece il suo debutto con i Detroit Red Wings. Il secondo, ancora in attività, Luca Sbisa, che pur avendo la nazionalità svizzera, è nato a Ozieri, in provincia di Sassari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome