In pieno caos mentale, tecnico e tattico, il Napoli scenderà in campo stasera contro la Lazio per un posto in semifinale di Coppa Italia. L'ultima polemica che accompagna gli azzurri riguarda il ritiro, annunciato dopo la gara con la Fiorentina, e voluto dalla squadra secondo quanto dichiarato da Gattuso, e concluso il mattino seguente, di comune accordo con l'allenatore dopo un lungo confronto a notte inoltrata. La gara con la Fiorentina, persa dopo una delle più brutte prestazione degli ultimi anni, ha lasciato ulteriori scorie mentali che il Napoli dovrà provare a lasciarsi alle spalle per ripetere la prestazione proprio offerta contro la Lazio all'Olimpico, nonostante il risultato avverso per un errore individuale. La squadra di Inzaghi invece arriva a Fuorigrotta con ulteriori certezze, avendo portato la striscia di vittorie consecutive a quota 11, liquidando la Sampdoria con una goleada ed una partita chiusa in appena 20 minuti per poi risparmiare le energie proprio per il San Paolo.

LE ULTIME SUL NAPOLI

Ancora out Koulibaly, Maksimovic, Ghoulam, Mertens. Fuori anche Allan. Tra i pali potrebbe tornare Meret, scivolato indietro a Ospina nelle gerarchie, mentre in difesa rientra (dopo la squalifica) Mario Rui che quindi potrebbe permettere a Hysaj di tornare a destra (con Di Lorenzo centrale, favorito su Luperto per far coppia con Manolas). A centrocampo esordio da titolare per Demme, reduce da trenta minuti con la Fiorentina, con Zielinski e ballottaggio tra Fabian e Lobotka. In attacco con Milik e Insigne dovrebbe esserci Lozano, alla seconda chance da titolare con Gattuso dopo quella col Perugia.

LE ULTIME SULLA LAZIO

Inzaghi dovrebbe proporre diversi cambi, pur avendo poche alternative per le assenze di Marusic, Lukaku e Luis Alberto, oltre a Correa non al meglio che sarà in panchina solo per una parte di gara. Possibile turnover in porta con Proto che insidia Strakosha, che convive anche con un fastidio al gomito, e in difesa per la possibile assenza di Radu per una botta: Luiz Felipe e Bastos sono in vantaggio su Patric per i due posti al fianco di Acerbi. A centrocampo rientra Lulic, spazio a Parolo e in attacco la coppia Caicedo- Immobile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome