Nell'atmosfera di Venere è stata individuata la fosfina, gas altamente tossico raro sulla Terra allo stato naturale e usato principalmente come insetticida, che però rappresenta anche un indizio affidabile della presenza di forme di vita.

La scoperta è stata realizzata grazie al telescopio James Clerk Maxwell alle Hawaii e a quello di Atacama in Cile da una equipe di scienziati dell'Università Manchester, di Cardiff e del Massachusetts Institute of Technology e pubblicata su Nature Astronomy.

Le quantità di fosfina osservate nell'atmosfera di Venere - è stato spiegato - sono tali da non poter essere state prodotte da processi abiotici. In altre parole, i meccanismi fisico-chimici non bastano a spiegare una presenza così importante di fosfina. Solo la presenza di organismi viventi sarebbe compatibile con le quantità osservate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome