La “nave da guerra” più piccola in servizio attivo con la United States Navy è questo mini-rimorchiatore. Tecnicamente è un “rimorchiatore di sicurezza” e ha una sola missione: quella di aprire e chiudere le reti galleggianti all’imbocco delle zone di ancoraggio che ostacolano la penetrazione di mini-sottomarini e sommozzatori nemici. L’imbarcazione raffigurata presta servizio presso la base navale di Point Loma, California.

Un altro natante gemello è attivo sulla costa atlantica degli USA, a Boston, dove manovra le barriere galleggianti che proteggono la USS Constitution: una fregata pesante a tre alberi, in legno, varata nel 1797 e oggi una sorta di nave-museo, un monumento nazionale americano ancora di grado di prendere il mare. In questo caso, è probabile che lo scopo delle sue reti di protezione sia più quello di tenere lontani i turisti in barca che non gli “uomini rana” nemici. I due mini-rimorchiatori - sono lunghi meno di 6 metri - sono gli ultimi della loro razza. Un terzo esemplare era stato dismesso e venduto all’asta nel 2006 per centomila dollari.

In origine, il modello è stato immaginato per una finalità completamente diversa: fare da “pastore” alle zattere di tronchi d’albero, chiamate “log booms”, che scendevano dalle zone di taglio nei boschi lungo i fiumi interni degli Usa. Il termine ha finito per generare molti altri sensi nell’americano corrente per la parola boom, a partire da “boom towns”, i luoghi dove le zattere venivano assemblate e che crescevano con enorme velocità - finché c’erano alberi da tagliare… Comunque sia, le zattere erano guidate dai "Boom Beavers”, divenuti in seguito delle mini-navi militari, minuscole e adorabili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome