Non è stata soltanto una festa di colori e di allegria a dare il via, secondo tradizione, alle celebrazioni per il Carnevale di Rio. La contestazione al sindaco Marcelo Crivella ha rubato la scena, una contestazione rivolta proprio ai divieti e alle limitazioni che la fede religiosa del primo cittadino, evangelico, potrebbe imporre alla ricorrenza.

Che invece si è svolta regolarmente. “Non è vero quello che dice la gente, non ho pregiudizi contro il Carnevale“, ha assicurato Crivella che poi ha consegnato le chiavi della festa al ‘rei Momo’, il re del Carnevale. A Rio de Janeiro sono attesi un milione e mezzo di turisti, quasi 500mila in più rispetto all’anno scorso.

Il timore di incidenti e violenze è alto, ma sulla sicurezza vigilano oltre 17mila agenti. Controlli serrati a infrastrutture e carri, misure doverose dopo le gravi tragedie che hanno segnato l’ultima edizione del ‘Carnaval’.

Rino Dazzo