Gp di Russia: vince Hamilton

Lewis Hamilton trionfa nel Gp di Singapore e consolida il primato in classifica mettendo una seria ipoteca sul Mondiale di Formula 1. L'inglese della Mercedes, scattato dalla pole position, si è aggiudicato la gara al termine di una corsa perfetta, condotta senza sbavature dall'inizio alla fine centrando così la quarta vittoria nelle ultime cinque gare. Per lui si tratta del settimo successo stagionale e della vittoria numero 69 in carriera.

VERSTAPPEN SECONDO VETTEL TERZO
Alle spalle del britannico è arrivato l'olandese Max Verstappen con la Red Bull, mentre Sebastian Vettel con la Ferrari ha dovuto accontentarsi della terza piazza. Quarta l'altra Mercedes del finlandese Valtteri Bottas, che ha preceduto la Ferrari del connazionale Kimi Raikkonen. Quinto ha chiuso l'altra Red Bull di Daniel Ricciardo.

HAMILTON VOLA A + 40 SU VETTEL
Nella classifica iridata Hamilton sale così a quota 281 punti e vola a +40 su Vettel quando mancano ormai 6 gare alla fine della stagione. Il gran premio di Singapore regala emozioni solo nelle fasi iniziali della gara. Subito dopo il semaforo verde, infatti, in casa Force India accade l'inevitabile: Perez si prende a sportellate con Ocon che finisce la sua gara andando a sbattere contro il muro. In pista entra la safety car, non prima però dello spettacolare sorpasso di Vettel ai danni di Verstappen. Il pilota del Cavallino si piazza alle spalle di Hamilton ma dopo il primo pit-stop al quindicesimo giro, complici alcuni passaggi più lenti con le gomme ultrasoft, è costretto a cedere di nuovo la posizione.

LA RIVINCITA DI VERSTAPPEN
L'olandese della Red Bull si prende la rivincita al 18esimo rientrando davanti al ferrarista dopo il pit stop. E a metà gara, le gerarchie al vertice sono le stesse del sabato: Hamilton davanti a Verstappen e Vettel, con Bottas quarto che controlla Raikkonen alle sue spalle e Ricciardo più staccato in sesta posizione. La lotta per il podio si riaccende al 38esimo giro, quando iniziano i doppiaggi e Hamilton si ritrova suo malgrado a fare i conti con il duello tra Sirotkin e Grosjean davanti a lui. L'inglese vede così sfumare praticamente tutto il suo vantaggio su Verstappen, che abbozza addirittura un tentativo di sorpasso.

VETTEL, E' QUASI ADDIO AL SOGNO MONDIALE
La situazione favorisce anche Vettel, ma né l'olandese della Red Bull né il ferrarista riescono a mantenere il passo del campione del mondo che in pochi giri riesce a riparare al danno dei doppiaggi. E' l'ultimo brivido per il driver di Stevenage, che nel finale deve solo amministrare il vantaggio su Verstappen prima dell'ennesima festa. E anche Vettel deve rassegnarsi al terzo posto che lo allontana ancora di più dal sogno Mondiale.