Italia e Perù sono unite da una lunga storia, fatta di collaborazione e anche di interscambio. Tanti sono i peruviani che vivono in Italia e al meno 40.000 gli italiani, discendenti di italiani, che invece hanno le loro radici nel Paese sudamericano. Anche per questi importanti fattori è stata organizzata una conferenza: 'Italia e Perù: migrazioni che ci arricchiscono. La storia di una amicizia'.

Un appuntamento che è stato promosso dal Comites Perù di Lima con sede nella capitale della nazione sudamericana al Ministero degli Esteri. Un appuntamento con ospiti importanti a cominciare dall'ambasciatore Enrique Bustamante, che dirige la Comunità dei peruviani all'estero e degli affari consolari. A guidare la conferenza è stato Paolo Valente presidente del Comites.

Valente è nato a Roma, ma vive in Perù dal 1995. Docente, ha svolto la propria professione nella diocesi di Huacho e all'Istituto Italiano di Cultura di Lima, quindi, dal 2000, ad Arequipa alla Università Statale San Agustin. Dal 2002 è titolare della cattedra di lingue antiche e docente al Master in Linguistica nel medesimo ateneo, ricercatore è anche responsabile delle relazioni internazionali.

Oltre a Valente sono stati invitati alla conferenza anche Giovanni Bonfiglio, Guido Maggi (Ucss), Albina Mapelli, Lilian Ale Urbano de Chanchamayo. Inoltre si è avuta anche una testimonianza della famiglia D'Onofrio, con, in conclusione, l'intervento di Fabio Balducci in rappresentanza del Circolo Sportivo Italiano. Una delle numerose iniziative del Comites di Perù che si è sempre caratterizzato per le proposte che hanno come obiettivo primario quello di mantenere viva e forte la presenza italiana nel Paese, a tutti i livelli, cominciando proprio dall'aspetto culturale.

Attualmente il Comites di Lima, oltre al presidente Valente, comprende anche Emiliana Muttoni, Salvatore Belcuore, Agostino Canepa, Alfredo Carpentieri, Andres Chiarella, Emilio Antonio Chuquipiondo, Ricardo Acosta, Rosanna Guazzotti, Pino Tomati e William Zanatta, ognuno dei quali porta un sostanzioso contributo a quelle che sono le iniziative.

Sandra Echenique

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome