Venezia

Il Comune di Venezia continua la sua battaglia contro i ‘turisti cafoni’ e sta per mettere a punto nuove norme per tutelare il decoro della Laguna. Tra le novità, il divieto di sedersi e sdraiarsi a terra, sulle panchine e sui gradini delle chiese. Non si potrà nemmeno più usare il monopattino.

Chi sarà beccato a espletare i bisogni fisiologici in luogo pubblico o mangiare in strada intralciando la circolazione pedonale o a tuffarsi in Laguna, subirà il Daspo. Già, proprio come negli stadi: scatterà l’espulsione, il cartellino rosso dalla città.