Squadra del Fmi in missione a Buenos Aires per valutare accordi sul prestito stand-by

Almeno tre falsi allarme bomba in poche a Buenos Aires. Sale la tensione nella capitale argentina a pochi giorni dall’atteso vertice del G20, che porterà in città i capi di stato e di governo dei più importanti paesi del pianeta.

Evacuati per precauzione la sede centrale del Banco Galicia, l’ambasciata degli Stati Uniti, il pronto soccorso dell‘ospedale Teodoro Alvarez e un annesso del Senato, dove un addetto alle pulizie aveva dato l’allarme per la presenza di un pacco sospetto.

Particolarmente agitata la fase dello sgombero della sede di rappresentata statunitense, nel quartiere di Palermo, successiva a una telefonata anonima rivelatasi poi solo la bravata di un mitomane. Concitazione anche nelle fasi di evacuazione del pronto soccorso, la cui attività è ripresa pochi minuti dopo l’intervento – ininfluente – degli artificieri.