(foto Depositphotos)

Nel 2018 in Uruguay si è registrato un vertiginoso aumento del numero di omicidi e di rapine. Lo si evince dal report dell’Osservatorio nazionale sulla violenza e la criminalità predisposto dal ministero degli interni del ‘Paisito’.

In particolare, gli omicidi sono aumentati del 45,8 per cento rispetto al 2017, con un totale di 414 casi concentrati per più della metà nella capitale, Montevideo, dove hanno perso la vita 223 persone a fronte dei 191 nel resto del paese. Il tasso di omicidi in tutto l’Uruguay è salito a 11,8 ogni 100mila abitanti, a fronte di 8,1 dell’anno precedente.

Per quanto riguarda le rapine, sono state 29.904 le denunce a fronte delle 19.441 del 2017, con un incremento del 53,8 per cento. In questo caso Montevideo ha fatto registrare il 44,3 per cento dei casi, in massima parte furti nelle case seguiti da furti di automobili, a passanti e ai commerci.