(foto: Depositphotos)

La settimana della cucina italiana sbarca a Vienna con un ciclo di manifestazioni a Palazzo Metternich. A fare da apripista alla rassegna sarà un corso di degustazione di olio di oliva rivolto a operatori austriaci di settore e affidato a Marcello Scoccia, assaggiatore professionista e Vice Presidente e panel leader dell’ONAOO (organizzazione nazionale assaggiatori oli).

L’evento finale sarà rappresentato da “La cucina italiana tra narrativa e gusto”, un suggestivo viaggio nell’Italia gastronomica attraverso i racconti di Paolo Scotto di Castelbianco e le pietanze dello chef Arcangelo Dandini.

“La cucina italiana è una forma di espressione creativa quindi artistica – osserva l’Ambasciatore Sergio Barbanti – e anche questo spiega la calorosa accoglienza che gli amici austriaci, di cui è noto il gusto anche estetico, riservano alle nostre iniziative in tale settore”.

Anche l’Ambasciata d’Italia a Vienna coglierà l’occasione degli appuntamenti della “Settimana della Cucina italiana” e degli altri numerosi eventi promozionali in programma per lanciare la campagna di sensibilizzazione in aiuto di Venezia, per l’emergenza acqua alta, mediante contributi di solidarietà.