(Foto Depositphotos)

Un “ritocco” alla “Quota 100” potrebbe portare alle casse dello stato circa 6 miliardi. Questo il progetto – anche se in stato del tutto embrionale – dei tecnici di governo. In pensione si potrebbe andare a 64 anni, avendone versati 38 di contributi, eviterebbe che – a partire dal 2022 – i requisiti per accedervi aumentino in maniera brusca per molti italiani.