Dopo ore e “una strage senza precedenti”, come dichiarato dal premier thailandese Prayut Chan-O-Cha, le forze speciali sono riuscite a uccidere il soldato killer che, sabato, ha ammazzato 26 persone in un centro commerciale di Khorat, nel Nordest del Paese.

Ancora poco chiari i motivi che hanno spinto il sergente 32enne a commettere la carneficina: da quanto si apprende, sembra sia stato spinto da un problema personale legato alla vendita di un appartamento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome