Depositphotos

Emergenza Covid: il premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm: quasi tutta l'Italia "si veste" di arancione, il livello di rischio intermedio tra il giallo (basso) e il rosso (alto). Le nuove misure, valide da domani, 16 gennaio, sono state illustrate dall'esecutivo nel corso di un incontro che con i rappresentanti degli enti locali.

DAD MA SOLO AL 50 PER CENTO
Nuove misure alla mano, dal 18 gennaio almeno al 50% (e fino a un massimo del 75%) della popolazione studentesca sarà garantita l'attività didattica in presenza: la restante parte sarà "svolta a distanza".

VISITE A PARENTI E AMICI
Le visite
a parenti ed amici saranno consentite una sola volta al giorno ad un massimo di due persone ma senza uscire dalla regione di residenza, se questa è in zona gialla, o nel comune se in arancione o rossa.

PUB E BAR: DIVIETO DI ASPORTO DOPO LE 18
Per le attività come bar, pub o enoteche, che vendono bevande o alcolici scatta il divieto di asporto a partire dalle 18.

NIENTE SCI FINO AL 15 FEBBRAIO
Niente sci
e impianti chiusi fino al 15 febbraio, insieme a palestre e piscine. Aperti invece i musei (nelle Regioni gialle durante i feriali) e grande ritorno delle crociere.

LA NOVITA' DELLA ZONA BIANCA
Con il decreto viene introdotta la "zona bianca", le cui uniche restrizioni prevedono mascherine e distanziamento. Per entrarvi occorrono 3 settimane consecutive con incidenza di 50 casi su100mila abitanti e un rischio basso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome