Depositphotos

Tra i sintomi meno noti del Covid-19 c'è anche una serie di piccole ulcere che si sviluppano nella bocca di pazienti positivi. Il fenomeno è stato ribattezzate (con poca originalità) "lingua Covid" ed è stato descritto dal team del professor Tim Spector, epidemiologo del King’s College di Londra. 

Per le loro ricerche il gruppo di studio si è servito di Zoe, un'applicazione telefonica usata da milioni di persone nel Regno Unito per segnalare sintomi associabili al Covid. Alcuni come rash cutanei, vescicole, geloni a mani e piedi oppure orticaria sono già noti dalle fase iniziali della pandemia.

Meno conosciuto e relativamente nuovo è invece l'emergere della "lingua Covid". Più di un paziente su cinque nel Regno Unito ha segnalato una manifestazione cutanea, con un numero crescente di ulcere nella bocca. L'organo si presenta gonfio, dolorante e con chiazze biancastre e il problema può durare per settimane o anche mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome