di SANDRA ECHENIQUE

Il volley americano, quello universitario non è la prima volta che attinge dall'Italia. Numerosi sono i precedenti, ma l'ultima acquisizione rappresenta un ulteriore passo avanti, in fatto di qualità, tecnica, valore dell'atleta che​ si va ad aggiungere a una delle squadre favorite per il titolo. Infatti la University of Texas di Austin, numero 2 del ranking nazionale, dietro solo a Wisconsin, da quest'anno avrà in squadra anche l'azzurra Adhuoljok Malual, autentico talento azzurro, classe 2000 che dal 2017 al 2019 ha fatto parte delle rose delle rappresentative giovanili dell'Italia, mentre l'ultima stagione l'ha giocata con la maglia delle Green Warriors Sassuolo. Un altro frutto della scuola italiana di pallavolo che, in campo maschile come in quello femminile, rappresenta l'elite di questo sport. Adesso entrando a far parte delle Longhorns, così sono chiamate le squadre della University of Texas, Malual​ avrà la possibilità di competere ai più alti livelli dello sport universitario USA. "Ho scelto Texas - ha spiegato la Malual​ - perchè​ mi offre l'opportunità di giocare ad altissimo livello e di potermi concentrare al tempo stesso sui miei studi. University of Texas infatti offre il tipo di opportunità che tutti gli studenti-atleti sognano. Penso che sia la scelta giusta per me". Entusiasta anche coach​ Jerritt Elliott, un monumento aa Austin, infatti è alla sua 19ª stagione alla guida della squadra di volley, campione NCAA nel 2012 e durante la sua era oltre ad aver conquistato un titolo, per altre 7 volte ha portato le Longhorns alle Final Four e in 3 occasioni è stato vice campione. "Adhu - ha spiegato - è un'atleta molto competitiva, con un braccio molto vivo. Sarà divertente vedere il suo livello di gioco assieme alle nostre attuali giocatrici, interessante seguire il suo inserimento in una squadra di élite come questa. Si aggiunge a noi e sarà in campo fin dal primo giorno e alla fine darà una maggiore profondità al nostro team e non ho dubbi che lo renderà estremamente competitivo". La squadra di volley della University of Texas at Austin, rappresenta uno dei programmi più vincenti dell'ateneo: gareggia nella Big 12 Conference e nella sua storia ha vinto il titolo assoluto NCAA per 3 volte: 1981, 1988 e appunto più recentemente nel 2012, mentre sono stati 4 i secondi posti. Il programma di volley è stato​ creato nel 1974. Adhu è nata a Roma il 14 novembre 2000 da genitori originari del Sudan del Sud. Nella capitale ha frequentato​ l'Istituto Comprensivo Elsa Morante e la pallavolo è stato sempre​ il suo sport. Grande fisico, alta 190 centimetri, ottima tecnica, opposto e poi centrale, la ragazza romana si è sempre messa in mostra in tutte le squadre dove ha giocato. Dall'Argentario Under 14 fino al Club Italia, dove ha brillato in A2 e A1. Oro agli Europei Under 19 in Albania nel 2018, argento ai mondiali dell'anno dopo, sempre Under 19, poi con la nazionale maggiore ha partecipato alla Gloria Cup. E adesso il Texas, dove Adhu indosserà la maglia numero 13. L'azzurra ha appena raggiunto l'università di Austin, qualche mese dopo gli iniziali programmi che infatti avevano previsto l'ingresso in squadra in autunno. Ma a causa del COVID si è dovuto posticipare tutto. E sempre a causa della pandemia, la NCAA prevede di far svolgere il proprio torneo in primavera. Ma l'arrivo della Malual​ negli Stati Uniti ha vissuto anche momenti di incertezza. Dopo il primo annuncio infatti e il rinvio dovuto al Coronavirus, c'erano dubbi sull'effettivo trasferimento, si era parlato anche di un cambio di idea della giovane grande promessa azzurra. Poi però proprio dal Texas sono arrivate le smentite, parole del coach Jerritt Elliott, con la conferma​ che nulla era cambiato e che Adhu sarebbe sbarcata come da programmi in gennaio. Così è stato e adesso si attenderà solo l'inizio della stagione con la speranza e​ l'augurio che Adhu possa arrivare il più in alto possibile negli Stati Uniti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome