Un anno e sei mesi di reclusione per Chiara Appendino, due mesi in meno di quanto richiesto dal pm Pacileo. La sindaca di Torino è stata condannata in primo grado per le responsabilità nella tragedia di piazza San Carlo del 3 giugno 2017, quando scoppiarono incidenti durante la proiezione della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.

Due i morti per le conseguenze degli scontri, oltre a un numero elevatissimo di feriti. Condannati a un anno e sei mesi anche gli altri quattro imputati: Angelo Sanna, Paolo Giordana, Maurizio Montagnese ed Enrico Bertoletti. 

Appendino ha assicurato che ricorrerà in appello e, attraverso un post su Facebook, si è detta amareggiata per la sentenza. La sindaca grillina, inoltre, ha invitato una discussione su rischi e responsabilità dei primi cittadini: "Oggi devo rispondere, in quanto sindaca, di fatti scatenati da un gesto - folle - di una banda di rapinatori".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome