Federico Chiesa, Juventus (foto depositphotos)

Brutta prova e sconfitta meritata per la Juventus a Porto nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Finisce 2-1 per la squadra di Conceicao, punteggio che va addirittura di lusso alla formazione allenata da Pirlo. 

Pronti via e il Porto è già in vantaggio: clamoroso il pasticcio tra Szczesny e Bentancur, ne approfitta Taremi che si avventa sul rinvio del portiere bianconero e porta in vantaggio i lusitani.

Dopo un primo tempo inguardabile (con tanto di infortunio di Chiellini), la Juventus subisce il gol del raddoppio in avvio di ripresa. Stavolta è Marega a beffare Szczesny, tra le belle statuine della difesa juventina.

Danilo rimedia un giallo che gli farà saltare il ritorno ma, quando tutto sembra perduto, al 37′ arriva la rete di Chiesa, su invito di Rabiot, che riaccende le speranze in vista della seconda partita a Torino.