Depositphotos

Facebook annulla la sospensione della pubblicazione delle notizie di attualità in Australia dopo che il governo del premier Scott Morrison ha approvato alcuni emendamenti sulla modifica della legge volta a costringere i giganti della tecnologia a pagare i media per la ripresa delle loro notizie.

Il ministro delle Finanze australiano Josh Frydenberg e l'amministratore delegato di Facebook Australia, Will Easton, hanno dichiarato di aver trovato un compromesso su aspetti chiave della legge, fortemente contrastata dalla società di Mark Zuckerberg. “Come risultato di questi cambiamenti - le parole di Easton - possiamo adesso lavorare a nostri investimenti futuri nel giornalismo di interesse pubblico e ripristinare le news su Facebook per gli australiani”.

Il ministro del Tesoro Josh Frydenberg ha detto che Facebook si è impegnato a negoziare in buona fede con le imprese giornalistiche australiane e a cercare degli accordi per pagare per i contenuti. Ricordiamo che pochi giorni fa Facebook ha bloccato la condivisione dei contenuti giornalistici in risposta a una proposta di legge del governo australiano che imponeva alle piattaforme online di pagare gli editori dei giornali e dei siti di news per l’utilizzo dei loro contenuti.