(foto depositphotos)

Prima di incontrare Mario Draghi per il punto della situazione sull'emergenza coronavirus e sulle misure da prendere per le prossime settimane, i vertici dell'Istituto Superiore della Sanita hanno chiarito anche quali sono le modalità più efficaci per la somministrazione del vaccino AstraZeneca. 

In particolare, Fortunato D'Ancona in audizione presso la Commissione Igiene e Sanità della Camera ha spiegato che prolungare i tempi fra la prima e la seconda dose del vaccino porta a una maggiore efficacia della copertura. Dodici settimane è l'intervallo migliore individuato dagli esperti, con efficacia che passa dal 72% della sola prima dose all'82% della seconda.

Intanto le indicazioni del Cts non cambiano: l'orientamento da parte dei tecnici del Comitato è quello di confermare la chiusura di palestre, cinema, teatri e impianti da sci, specialmente in considerazione del diffondersi sul territorio italiano delle pericolose varianti del virus.