Tiger Woods (Depositphotos)

Il team di Tiger Woods ha fatto il punto della situazione dopo l’incidente stradale che lo ha visto coinvolto ieri nei pressi di Los Angeles (a causa dell’alta velocità). Il campione di golf è “cosciente, reattivo e si sta riprendendo nella sua stanza d’ospedale” dopo il lungo l’intervento chirurgico d’urgenza per le gravi ferite alle gambe.

Woods ha subito fratture alle ossa superiori e quelle inferiori della tibia e del perone e lesioni alle ossa del piede e della caviglia. Woods è rimasto sempre cosciente e in grado di parlare con i medici e i vigili del fuoco, dando loro il suo nome e apparendo lucido e calmo. Chi ha lo ha soccorso dice che Tiger è stato fortunato a uscire vivo da quell’auto. “Era lucido e indossava la cintura di sicurezza” hanno raccontato i soccorritori. Non ci sono tracce di frenata e la sua vettura, un SUV GV80, ha attraversato la carreggiata prima di finire fuoristrada.

“Mi ha subito detto di chiamarsi Tiger Woods e in quel momento l'ho subito riconosciuto”, ha detto il vice sceriffo Carlos Gonzalez, che è stato il primo ufficiale ad arrivare sulla scena dell'incidente, “ma non era in grado di reggersi sulle proprie gambe, ferite nell'impatto”. Lo sportivo non è comunque in pericolo di vita.