Palazzo Chigi, sede del governo italiano (foto depositphotos)

Nessuna riapertura per palestre, piscine, sale giochi, sale scommesse e parchi divertimento: lo prevede la bozza del nuovo Dpcm nella quale si dispone la chiusura, dopo le 18, anche per bar e ristoranti. Le disposizioni dovrebbero entrare in vigore dal 6 marzo fino al 6 aprile, comprendendo così anche la Pasqua.

IN ATTESA DEL PARERE DEL CTS
La decisione, tuttavia, non è ancora definitiva, il governo, infatti, aspetta il parere del Comitato tecnico scientifico (Cts) sulle nuove varianti.

STOP A BARBIERI E PARRUCCHIERI
In ogni caso, tra le altre misure previste in bozza è stabilita anche la chiusura degli impianti sciistici, oltre che di barbieri e parrucchieri nei territori in zona rossa.

SCUOLE APERTE: 50% IN PRESENZA
Le scuole dovrebbero rimanere aperte, sia pure "a metà. La didattica delle superiori sarà infatti almeno al 50% in presenza.

DAL 227 MARZO RIPARTONO I MUSEI
Riaprono, invece, a partire dal 27 marzo, i musei e le attività culturali. "A far data dal 27 marzo 2021 – si legge nella bozza - il sabato e i giorni festivi il servizio è assicurato a condizione che l'ingresso sia stato prenotato on line o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo".